Daniele_Andreozzi_Frantumi._Cittadinanze

Daniele_Andreozzi_Frantumi._Cittadinanze - Frantumi...

Info icon This preview shows pages 1–3. Sign up to view the full content.

View Full Document Right Arrow Icon
9 1. Nazioni e Cittadinanze La moderna cittadinanza, quella otto/novecentesca, quale elemento struttura- le dell’essenza stessa dell’Europa nasce, nei suoi aspetti mitici e funzionali, con la Rivoluzione francese per poi ibridarsi con lo sviluppo delle nazioni e il for- marsi del sistema economico fordista e con le complessità proprie dei processi di costruzione di questi (Costa 2002; Fioravanti 2002; Anderson 1996; Balibar e Wallerstain 1996; Gellner 1985; Thiesse 1999; Schöpflin 2000; Andreozzi, Finzi e Panariti 2004). Il percorso che l’ha portata ad essere uno dei fondamenti della na- scita dell’Unione Europa è stato, però, lungo, complesso e ricco di contraddizioni (Balibar 2012). La cittadinanza è intesa come un fascio di diritti propri delle persone in quan- to cittadini, definiti tali perché appartenenti a una nazione. Tale visione, ‘immo- bile’, è, quindi, strettamente legata al concetto di nazione e alla visione teleologi- ca di questa immaginata a lungo come coronamento, secondo alcuni annunciato all’alba della storia, dell’evoluzione umana (Hobsbawm 1991). Si tratta di diritti ritenuti sostanzialmente inalienabili nei loro principi fondamentali e come tali difesi, nel modello delle democrazie occidentali, dalle costituzioni (Fioravanti 2002; Costa 2002; Van Ceenegem 2003). Semmai, ma su questo tornerò, il con- flitto e il mutamento si sono incentrati sulla loro concreta applicazione, sui modi Frantumi. Cittadinanze, diritti e spazi dall’Antico regime alla crisi globale Daniele Andreozzi
Image of page 1

Info iconThis preview has intentionally blurred sections. Sign up to view the full version.

View Full Document Right Arrow Icon
10 di questa e sul loro significato, nel contesto di una costante rielaborazione che è propria di ogni norma giuridica che non si aggancia a un dato ‘oggettivo’ (Fri- edman 1978). Da decenni è aperto un dibattito che vede confrontarsi da un lato i ‘primordia- listi’ e gli ‘etnonazionalisti’ che, con modi e gradazioni assai varie, fanno risalire le nazioni a radici storiche ed etniche ritenute reali fin dai tempi più remoti e di cui affermano la continuità; dall’altro gli ‘strumentalisti’ e i ‘modernisti’ che, con diverse formulazioni, ne sottolineano la modernità e la sua natura di manufatto, frutto, come ha scritto Benedict Anderson, di un processo di immaginazione in cui hanno avuto un ruolo centrale i modi delle narrazioni, i linguaggi legittiman- ti e le invenzioni delle tradizioni (Anderson 1996; Özkirimli 2002; Smith 2000; Gellner 1985; Hobsbawn 1991). In questa sede è sufficiente ricordare l’esistenza di tale dibattito e dichiarare il mio essere, rispetto a tali questioni, un ‘modernista’. Tuttavia evidenziare gli aspetti manipolatori, le invenzioni, i linguaggi e le nar- razioni in parte mitici non sminuisce la capacità delle nazioni, anche se ‘imma- ginate’, di modellare la realtà e diventarne struttura profonda (Anderson 1996) 1 .
Image of page 2
Image of page 3
This is the end of the preview. Sign up to access the rest of the document.

{[ snackBarMessage ]}

What students are saying

  • Left Quote Icon

    As a current student on this bumpy collegiate pathway, I stumbled upon Course Hero, where I can find study resources for nearly all my courses, get online help from tutors 24/7, and even share my old projects, papers, and lecture notes with other students.

    Student Picture

    Kiran Temple University Fox School of Business ‘17, Course Hero Intern

  • Left Quote Icon

    I cannot even describe how much Course Hero helped me this summer. It’s truly become something I can always rely on and help me. In the end, I was not only able to survive summer classes, but I was able to thrive thanks to Course Hero.

    Student Picture

    Dana University of Pennsylvania ‘17, Course Hero Intern

  • Left Quote Icon

    The ability to access any university’s resources through Course Hero proved invaluable in my case. I was behind on Tulane coursework and actually used UCLA’s materials to help me move forward and get everything together on time.

    Student Picture

    Jill Tulane University ‘16, Course Hero Intern