Donne_ebree_italiane_e_ashkenazite_in_It (1)

Donne_ebree_italiane_e_ashkenazite_in_It (1) - Alessandra...

Info icon This preview shows pages 1–2. Sign up to view the full content.

View Full Document Right Arrow Icon
A LESSANDRA V ERONESE Donne ebree italiane e ashkenazite in Italia centro-settentrionale: doti, testamenti, ruolo economico La funzione e il ruolo delle donne delle minoranze ha cominciato ad attirare, negli ultimi anni, l’attenzione degli storici. Qualche anno fa è stato organizzato a Napoli un panel di lungo periodo sull’argomento, nel corso del quale sono emersi alcuni dati interessanti; in modo particolare si è evidenziato quanto una prospettiva di genere possa essere utile per meglio comprendere le tipologie di relazione esistenti tra gruppi minoritari e gruppi maggioritari, come anche le modalità di interazione tra gruppi minoritari omogenei provenienti da diverse aree geografiche. 1 Partendo da questa consapevolezza, si cercherà qui di concentrarsi sulle donne ebree dimoranti nelle regioni del centro-nord tra fine Duecento e fine Quattrocento, cercando di evi- denziarne il ruolo economico e sociale, ma anche di suggerire che la provenienza ge- ografica della donna, e quindi l’adesione ad un diverso background culturale, possa avere influito in modo significativo sulla sua possibilità di agire autonomamente in campo economico e come soggetto indipendente nell’ambito della propria famiglia. Prima di analizzare la condizione femminile ebraica nel periodo indicato, vale la pena riassumere (pur molto brevemente) alcuni dati, relativi soprattutto alle donne ashkenazite nei secoli immediatamente precedenti quelli qui presi in esame. In pri- mis, credo sia utile rammentare alcuni elementi che caratterizzarono il pensiero dei saggi ashkenaziti sulle donne già a partire dall’XI secolo. È a mio avviso interessan- te, ad esempio, mettere a confronto l’atteggiamento dei ḥaḥamim Aškenaz relativa- 1 Il panel è stato organizzato in occasione del V Congresso della Società Italiana delle Sto- riche “Nuove frontiere per la storia di genere” (Napoli, 28-30 gennaio 2010). Il panel «Ruoli e funzioni delle donne nelle minoranze dal Medioevo all’età contemporanea» era così strutturato: coordinatrice Alessandra Veronese (Università di Pisa); discussant Ilaria Pavan (Scuola Normale Superiore di Pisa); relazioni di Samuela Marconcini (Scuola Normale Superiore di Pisa), La con- versione delle donne ebree a Firenze (1636-1799) ; Elisa Novi Chavarria (Università degli Studi del Molise), Tra mobilità e stanzialità. Le donne zingare nel Mediterraneo moderno ; Christoph Cluse (Universität Trier, Trier-Germania), Intimate strangers: Slave women in Italian cities (13th- 15th centuries) ; Anna Esposito (Sapienza - Università di Roma), Donne delle minoranze a Roma nel Rinascimento: ruoli, legami, comportamenti ; Carlotta Ferrara Degli Uberti (Scuola Normale Superiore di Pisa), Uno scandalo matrimoniale. Il caso di Adriana Funaro (1912) ; Silva Bon (Istituto Regionale per la Cultura Ebraica di Trieste e del Friuli Venezia Giulia), La donna sve- lata. Identità e immaginario del femminile ebraico a Trieste tra Ottocento e Novecento. Gli atti del convegno sono stati recentemente pubblicati in Ruoli e funzioni delle donne nelle minoranze
Image of page 1

Info icon This preview has intentionally blurred sections. Sign up to view the full version.

View Full Document Right Arrow Icon
Image of page 2
This is the end of the preview. Sign up to access the rest of the document.

{[ snackBarMessage ]}

What students are saying

  • Left Quote Icon

    As a current student on this bumpy collegiate pathway, I stumbled upon Course Hero, where I can find study resources for nearly all my courses, get online help from tutors 24/7, and even share my old projects, papers, and lecture notes with other students.

    Student Picture

    Kiran Temple University Fox School of Business ‘17, Course Hero Intern

  • Left Quote Icon

    I cannot even describe how much Course Hero helped me this summer. It’s truly become something I can always rely on and help me. In the end, I was not only able to survive summer classes, but I was able to thrive thanks to Course Hero.

    Student Picture

    Dana University of Pennsylvania ‘17, Course Hero Intern

  • Left Quote Icon

    The ability to access any university’s resources through Course Hero proved invaluable in my case. I was behind on Tulane coursework and actually used UCLA’s materials to help me move forward and get everything together on time.

    Student Picture

    Jill Tulane University ‘16, Course Hero Intern