Sintesi_analitica_su_Il_Capitale_Vol.1_d

Sintesi_analitica_su_Il_Capitale_Vol.1_d - Il Capitale Karl...

Info icon This preview shows pages 1–2. Sign up to view the full content.

View Full Document Right Arrow Icon
“Il Capitale – Karl Marx”, Libro primo, di Davide Valenti Radici Prima sezione: Merce e denaro Capitolo primo: La merce La merce ha un doppio valore, un valore d’uso ed un valore di scambio . Il primo si riferisce alle qualità proprie della merce, si realizza nel suo consumo e nella soddisfazione di un certo bisogno. Il secondo è la proporzione nella quale valori d’uso di un tipo sono scambiati con valori d’uso di un altro tipo differente. - La quantità media di lavoro umano sociale sta alla base del valore di scambio della merce, difatti le merci sono scambiabili tra loro quando necessitano della stessa quantità di lavoro sociale. Il valore di una merce varia al variare della forza produttiva del lavoro : - una merce può essere valore d’uso senza essere valore di scambio (non necessita di lavoro,acqua,aria) - una “cosa” può essere un prodotto del lavoro senza divenire merce, per soddisfare un mio bisogno creo valore d’uso ma non merce. - niente è valore senza essere oggetto d’uso (se qualcosa è inutile, lo è anche il lavoro contenuto in essa) Feticismo delle merci : le merci hanno una carattere mistico in quanto sono lo specchio dei rapporti sociali che stanno dietro alla loro produzione capitalistica. La forma di merce nella quale si presentano i prodotti del lavoro non ha nulla a che vedere con la loro natura fisica, vengono considerati non per ciò che sono, ma per ciò che valgono. Il loro valore è determinato dalle leggi del mercato. In altre forme di produzione scompare il misticismo delle merci. Capitolo secondo: Il processo di scambio Alcune merci sono prodotte con lo scopo di alienarle in cambio di altre merci che abbiano un utilità d’impiego, cioè un valore d’uso. Le persone esistono come possessori di merci indipendenti ed interagiscono tra loro mediante il contratto . Nello scambio è fondamentale una merce – equivalente generale : il denaro , difatti i metalli preziosi hanno caratteristiche di divisibilità ed un doppio valore d’uso; il denaro in compenso è sfruttato per il proprio valore di scambio. Nel denaro è evidente il feticismo della merce, perché esso diventa subito incarnazione del lavoro umano. Capitolo terzo: Il denaro e la circolazione delle merci Misura dei valori: l’oro (inteso come denaro) fornisce alle merci la materia per esprimere i loro valori in prezzi , si crea perciò una scala dei prezzi attraverso la suddivisione in parti aliquote. La forma del prezzo indica almeno due fattori: - La grandezza del valore delle merci - La parte aliquota per cui la merce è scambiabile La forma del prezzo può celare un’incongruenza quantitativa tra prezzo e grandezza del valore a seconda delle circostanze. Metamorfosi della merce: Il denaro è un mezzo di circolazione, cioè l’agente del processo di scambio .
Image of page 1

Info iconThis preview has intentionally blurred sections. Sign up to view the full version.

View Full Document Right Arrow Icon
Image of page 2
This is the end of the preview. Sign up to access the rest of the document.

{[ snackBarMessage ]}

What students are saying

  • Left Quote Icon

    As a current student on this bumpy collegiate pathway, I stumbled upon Course Hero, where I can find study resources for nearly all my courses, get online help from tutors 24/7, and even share my old projects, papers, and lecture notes with other students.

    Student Picture

    Kiran Temple University Fox School of Business ‘17, Course Hero Intern

  • Left Quote Icon

    I cannot even describe how much Course Hero helped me this summer. It’s truly become something I can always rely on and help me. In the end, I was not only able to survive summer classes, but I was able to thrive thanks to Course Hero.

    Student Picture

    Dana University of Pennsylvania ‘17, Course Hero Intern

  • Left Quote Icon

    The ability to access any university’s resources through Course Hero proved invaluable in my case. I was behind on Tulane coursework and actually used UCLA’s materials to help me move forward and get everything together on time.

    Student Picture

    Jill Tulane University ‘16, Course Hero Intern