{[ promptMessage ]}

Bookmark it

{[ promptMessage ]}

Il_segreto_del_Generale - MARCO ALESSANDRO DE CAPRIO Il...

Info iconThis preview shows pages 1–7. Sign up to view the full content.

View Full Document Right Arrow Icon
MARCO ALESSANDRO DE CAPRIO Il segreto del Generale
Background image of page 1

Info iconThis preview has intentionally blurred sections. Sign up to view the full version.

View Full Document Right Arrow Icon
2 Proprietà letteraria riservata Editori Musso Copertina e illustrazioni di Geronimus Finito di stampare nel marzo 2010 Presso Litografia Cornia Tutti i diritti riservati. La riproduzione anche parziale e con qualsiasi mezzo non è consentita senza la preventiva autorizzazionenscritta dell’Editore.
Background image of page 2
3 NOTE DELL’EDITORE La storia narra di un contesto culturale ben preciso e supposto come realmente esistito, anche se comunemente sconosciuto. Un quotidiano gioco tra regole ed emozioni dove intriganti colpi di scena, suspance, passione, fratellanza, onore, intrecci di potere e tradimenti sono riusciti a dare vitalità alle vincenti strategie napoleoniche. Il presente romanzo è opera di pura fantasia. Ogni riferimento a nomi di persona, luoghi, avvenimenti, siano essi realmente esistiti od esistenti, è da considerarsi puramente casuale.
Background image of page 3

Info iconThis preview has intentionally blurred sections. Sign up to view the full version.

View Full Document Right Arrow Icon
4 RINGRAZIAMENTI DELL’AUTORE A tutti coloro che mi hanno dato fiducia, che non si sono fermati alle sole sensazioni dettate da impulsi istintivi come la simpatia o l’antipatia “a pelle” ma che hanno avuto invece l’interesse e la curiosità di conoscermi per quello che sono e per quello che potevo valere.
Background image of page 4
5 NOTE DELL’AUTORE Il ricavato verrà devoluto alla Comunità “Il Girotondo” di Chiusi (Siena). La Comunità a dimensione familiare "Il Girotondo" di Chiusi (Prov. di Siena) rappresenta un segmento dell'arco dei servizi e delle risorse per le famiglie, per l'infanzia e l'adolescenza nel cui contesto assume una funzione ben definita e non sostitutiva di altre forme di aiuto. Si propone prevalentemente come risorsa educativa che si inserisce tra le diverse opportunità del sistema locale dei servizi e rappresenta uno spazio che offre una proposta qualificata di intervento per i casi sociali più complessi, definita per tempi ed obiettivi. Inoltre rappresenta una risorsa per la protezione dei minori che subiscono, in seno alla famiglia di origine, esperienze di disagio e privazioni fino ad essere vittime di violenze e di maltrattamenti. La struttura aperta dal 1998 è nata a seguito della programmazione sociale della zona valdichiana senese che ha voluto realizzare una struttura pubblica, organizzata con criteri ed intenti che avevano l'obiettivo di perseguire un profilo di qualità adeguato al particolare e delicati tipo di utenza, in linea con le politiche di tutela dell'infanzia e adolescenza individuate dalla Regione Toscana. Nella comunità vengono ospitati minori appartenenti a nuclei familiari con gravi difficoltà di tipo educativo, sociale ed economico, minori che giungono ai servizi Sociali perchè in quel momento la loro famiglia non è in grado di assolvere al proprio compito educativo, che presenta dinamiche relazioni compromesse. La domanda parte quindi da un disagio considerevole se si pensa che prima di ricorrere ad un programma di ospitalità in struttura, si sperimentano altre forme di aiuto per mitigare il disagio in atto e per favorire la permanenza del minore nella propria famiglia.
Background image of page 5

Info iconThis preview has intentionally blurred sections. Sign up to view the full version.

View Full Document Right Arrow Icon
6 A Luisa e Vittorio
Background image of page 6
Image of page 7
This is the end of the preview. Sign up to access the rest of the document.

{[ snackBarMessage ]}