Roma, citta aperta

Roma, citta aperta - Melissa Walters FLI 318 Roma, citt...

Info iconThis preview shows pages 1–2. Sign up to view the full content.

View Full Document Right Arrow Icon
Melissa Walters FLI 318 Roma, città aperta “Scrivi una recensione di questo film e spiega se per te questo film ha ancora qualcosa da dire oggi.” La trauma spiega come un documentario, dove gli spettatori vedono realtà rigida degli effetti di Guerra. Il regista Roberto Rosselini usa qualche attori famosi ma non troppo, per ciò aggiunge all’apparenza di realtà e da questo film una sensa di forza degli italiani durante questo periodo che si chiama città aperta. Il film hanno gli aspetti propagandistici dove penso che Rossellini vuole dire che i cittadini italiani devono fare tutto per trattenere loro liberta, cultura, e vita. Penso che questo film è un buon esempio di stile neorealistico e dipinge le avversite che gli italiani hanno esperienza dopo la Seconda Guerra Mondiale. Il film spiega la storia della Italia dopo la guerra, quando il regime nazista invada. Durante i mesi d’occupazione le forze tedeschi iniziano torturati ed uccisi numerosi membri della resistenza. Secondo me, il film rappresenta la realta nella Italia durante questo tempo. Roma, città aperta è fittizio ma affronta i problemi di persone reali. Il film descrive della desolazione nella Italia dopoguerra ma anche la necessita degli italiani di recostruitono Italia e
Background image of page 1

Info iconThis preview has intentionally blurred sections. Sign up to view the full version.

View Full DocumentRight Arrow Icon
Image of page 2
This is the end of the preview. Sign up to access the rest of the document.

This note was uploaded on 03/28/2012 for the course FLI 318 taught by Professor Bonaduce during the Fall '11 term at N.C. State.

Page1 / 3

Roma, citta aperta - Melissa Walters FLI 318 Roma, citt...

This preview shows document pages 1 - 2. Sign up to view the full document.

View Full Document Right Arrow Icon
Ask a homework question - tutors are online