La_comprensione_delle_differenze_individuali

3qxd 30 12 2008 capitolo 3 1641 pagina 83 comprendere

Info iconThis preview shows page 1. Sign up to view the full content.

View Full Document Right Arrow Icon
This is the end of the preview. Sign up to access the rest of the document.

Unformatted text preview: dipende da una serie di esperienze che includono l’aver avuto opportunità di realizzare degli obiettivi e di aver soddisfatto aspettative, aver ricevuto riscontri sulla propria capacità di influenzare gli altri e aver avuto conferme chiare di apprezzamento da parte degli altri. Si può quindi affermare che una serie complessa di eventi e di interazioni con altre persone contribuiscono a formare il livello di autostima individuale e quindi influiscono sulla personalità. 82 C AP 078-105_cap.3.qxd 30-12-2008 CAPITOLO 3 16:41 Pagina 83 COMPRENDERE LE DIFFERENZE INDIVIDUALI A mano a mano che nella trattazione verranno inseriti elementi per la comprensione della personalità e delle differenze individuali, il lettore comprenderà il ruolo cruciale che la personalità gioca ai fini dell’interpretazione del comportamento.. 3.2 PERSONALITÀ E COMPORTAMENTO Identificare alcuni tratti di personalità che influenzano il comportamento Il concetto di personalità è sicuramente molto complesso e oggetto di attenzione da parte di tutti, esperti e profani. In questo testo non s’intende proporre una disamina completa del tema, quanto presentare alcuni spunti utili per leggere il comportamento organizzativo. Dovrebbe infatti essere chiaro – sulla base di quanto visto sopra – il motivo per cui la personalità rappresenta un elemento importante per la comprensione del comportamento in un contesto organizzativo. Preme sottolineare fin da subito che è impossibile cambiare o controllare direttamente la personalità degli individui. E, pur ammettendo che un tale controllo sia possibile, un tentativo in questa direzione da parte del management non risulterebbe etico. Si ritiene però fondamentale che il manager e una persona che lavora in azienda comprendano il ruolo chiave svolto dalla personalità a livello organizzativo e abbiano padronanza con alcuni concetti che la descrivono. L’elemento base della personalità è il tratto. Nel corso degli anni, i ricercatori che operano in questo campo hanno identificato – senza esagerare – migliaia di tratti. I nomi di questi tratti non rappresentano altro che i termini che le persone usano per descrivere se stessi e gli altri. Tuttavia, una lista contenente centinaia o migliaia di termini non sarebbe molto utile né per comprendere la struttura della personalità da un punto di vista scientifico, né per descrivere le diversità individuali per quanto concerne l’aspetto concreto. Tutti questi termini devono essere organizzati in un numero limitato di insiemi di concetti. Studi recenti si sono occupati proprio di questo, identificando fattori macro che possono essere utilizzati per la descrizione della personalità. I CINQUE FATTORI DELLA PERSONALITÀ: IL MODELLO DEI BIG FIVE Il Big Five è uno dei test utilizzati in ambito organizzativo per descrivere la personalità e si basa su cinque fattori. I cosiddetti “Big Five” sono: la stabilità emotiva, l’amicalità, l’energia, la coscienziosità e l’apertura mentale. Come mostrato nella figura...
View Full Document

This document was uploaded on 12/08/2013.

Ask a homework question - tutors are online