La_comprensione_delle_differenze_individuali

Lo studente potrebbe provare una forte avversione per

Info iconThis preview shows page 1. Sign up to view the full content.

View Full Document Right Arrow Icon
This is the end of the preview. Sign up to access the rest of the document.

Unformatted text preview: parte delle persone esprime ciò che prova. LE COMPONENTI DEGLI ATTEGGIAMENTI Spesso si è portati a pensare agli atteggiamenti come a un concetto semplice: in realtà, gli atteggiamenti e i loro effetti sul comportamento possono essere estremamente complessi. Un atteggiamento è costituito da: • una componente emotiva: le sensazioni, i sentimenti, gli stati d’animo e le emozioni su una certa persona, un’idea, un fatto, un oggetto; • una componente cognitiva: i pensieri, le opinioni, le conoscenze o le informazioni possedute dall’individuo rispetto a una certa persona, a un’idea, a un fatto, a un oggetto; • una componente comportamentale: la predisposizione ad agire sulla base di una valutazione positiva o negativa di una certa persona, di un’idea, di un fatto, di un oggetto. Queste componenti non esistono separatamente, né possono funzionare l’una a prescindere dall’altra. L’atteggiamento, in sintesi, rappresenta l’interazione tra le tendenze affettive, cognitive e comportamentali rispetto a qualcosa: per esempio a un’altra persona, a un gruppo, a un fatto o a un problema. Supponiamo che uno studente universitario abbia un atteggiamento negativo verso il fumo e che, durante un colloquio di lavoro con il rappresentante della Skippy Peanut Butter, scopra che quest’ultima è posseduta dalla Kraft Foods, importante divisione della Philip Morris, la quale a sua volta è una grande produttrice di sigarette. Lo studente potrebbe provare una forte avversione per il selezionatore della società (componente affettiva). Poi, potrebbe farsi un’opinione negativa di quest’ultimo, basando il proprio giudizio su opinioni e convinzioni circa il tipo di persona che si presuma possa lavorare per un’azienda del genere (componente cognitiva). Inoltre, potrebbe perfino essere tentato dal fare un’osservazione maleducata al selezionatore, oppure terminare improvvisamente il colloquio (componente comportamentale). Il comportamento effettivamente tenuto dall’individuo dipende poi da diversi fattori che verranno discussi di seguito. ATTEGGIAMENTI FONDAMENTALI LEGATI AL LAVORO: HOPE, JOB SATISFACTION E ORGANIZATIONAL COMMITMENT Le persone sviluppano atteggiamenti nei confronti di svariati elementi. I dipendenti di un’azienda hanno un atteggiamento più o meno positivo verso il proprio datore di lavoro, verso lo stipendio, verso le condizioni lavorative, verso le possibilità di promozione, verso il parcheggio dell’azienda, verso il cibo della mensa ecc. Alcuni di questi atteggiamenti sono più importanti di altri perché sono legati più strettamente alla performance. Particolarmente im- 90 C AP 078-105_cap.3.qxd 30-12-2008 CAPITOLO 3 16:41 Pagina 91 COMPRENDERE LE DIFFERENZE INDIVIDUALI portanti in questo senso sono gli atteggiamenti definiti hope, job satisfaction e organizational commitment. HOPE (ottimismo) Il concetto di ottimismo fa riferimento alla forza di volontà di una perso- na (determinazione), nel perseguire gli obiettivi, unita alla “mappa mentale”, ossia la prefigurazione di come raggiung...
View Full Document

Ask a homework question - tutors are online